Share

zin2

Rete consolare, Sen. Dott. Claudio Zin MAIE : "Riorganizzazione, no tagli"

"Riorganizzazione non è sinonimo di tagli lineari" è quanto affermato dal Sen Dott. Claudio Zin, Vicepresidente del Gruppo per le Autonomie, in occasione dell'ultima riunione informativa della Commissione Affari esteri del Senato, dedicata alla razionalizzazione della rete estera, cui ha preso parte il Viceministro agli Esteri Marta Dassù.

Secondo il Senatore, il Governo sottovaluta l’importanza delle relazioni economiche, sociali e culturali che ruotano intorno alle sedi consolari. "Invece di chiudere le strutture consolari occorrerebbe optare, piuttosto, per una riorganizzazione funzionale delle stesse in modo da abbassarne gli alti costi pur garantendo alla nostra collettività all'estero la continuità dei servizi." E aggiunge " Di fronte al fatto indiscutibile che la tecnologia, per offrire detti servizi è oggi disponibile ed anche economica, non è assolutamente concepibile che i Consolati italiani, in America Latina principalmente, offrano servizi che possono essere considerati il più delle volte scadenti e soprattutto disomogenei- si pensi ad esempio alle lunghe attese relative alle pratiche della cittadinanza".

Dopo aver posto nuovamente all'attenzione del Viceministro la condizione dei consolati di Buenos Aires, Montevideo, Mar de Plata e Curitiba, il Senatore ha concluso il suo intervento ribadendo che, se l'Italia vuole continuare a essere considerata come un Paese avanzato - dai nostri stessi cittadini prima che dagli altri - deve riconoscere nei fatti alla comunità italiana residente all'estero il diritto a ricevere lo stesso trattamento dei propri connazionali residenti in Italia, garantendo l'erogazione dei servizi consolari.

Share

CERCA NEL SITO

TRADUCI QUESTA PAGINA

 
Questo sito utilizza cookie di profilazione, eventualmente anche di terze parti. Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più consulta la cookie policy.
x

Login Form